lunedì 30 maggio 2011

Amore, amore mio

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui:
Amor, meu amor 


Dalla malvagità non sono nemmeno amico
E come potrei, allora
Assomigliarla?
Posso non essere più tuo sogno
E così mi vedi cattivo
Non è poi un bene
Perche ci fa del male
Che non proviene da me
Non è in me
E’ un sentirsi male
Che nasce di parole dette
E parole non dette
Di atti ripetuti o non
O vissuti sulla nostra pelle.

Vorrei portarti con me
In mezzo al mio universo
E così capiresti cosa vedo, cosa sento
Senza le barriere della diffidenza
E sentiresti battere in mio petto
Un cuore che parla, che canta
Che solfeggia una canzone sconosciuta da tutti
Dimostrando l’amore che ho per te.

Apri i tuoi occhi tenendo le ciglia chiuse
Soltanto senti
Il mio amore
Ascolta la musica del mio cuore
E comprenderai veramente
Che lì non abita la malvagità
E,
Se ti concentri bene
Vedrai lì anche te stessa
Perche mio cuore è anche casa tua.
(Originale in lingua italiana. Marzo, 2011)

Nessun commento: