venerdì 3 giugno 2011

Io

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui: Eu

Io sono colui che gira
Nella bocca del mondo.
Bocche immonde e false
Che mi parlano e mi stravolgono
Sputando via.
Non ho un forma specifica.
Sono l’inconfutabile sentimento,
Inspiegabile, indicibile,
Un misto di pazzia
E ragionevolezza.
Purezza
Bellezza
Che tanti non percepiscono
Veramente.
Sono la tenerezza, l’affetto,
l’unione, la solidarietà,
l’amicizia
E tante altre virtù.
Colui che mi impiega
Pensando in sé stesso,
Non troverà così
La mia essenza.
Sono la risposta a tante domande
Che vagano
Fin dai primordi.
La soluzione
A tanti problemi.
Ecco che ogni giorno
Io busso alla porta
Di ognuno di voi, a cercarvi.
Quando finalmente
Mi aprirete quella porta,
E mi accetterete,
Così come io sono,
E mi coltiverete
A favore degli altri,
E non di voi stessi,
Voi sentirete,
Sulla vostra pelle,
Il vero tocco di Dio,
Da quel giorno in poi io,
l’Amore,
Farò felice ognuno di voi,

Immensamente felice.
(Poesia del livro "Do fundo dos meus olhos", Hipolito Perone, Brasile 2003, tradotta in italiano)

Nessun commento: