giovedì 8 agosto 2013

L’orologio del mondo

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui:
 O relógio do mundo

Tic tac
E un’altra vita se ne va
Per colpa dell’uomo
Che non trova più tempo
Nel mondo della fretta
Per salvare una vita

Tic tac
Era una nonna
Che aveva un figlio
Che oggi sente l’assenza di lei
Ma che un giorno non s’importò
Della mamma in pianto
                                
Tic tac
E un’altra vita se ne va
Perché qualcuno andava veloce
E non è nemmeno tornato,
Aveva fretta,
L’uomo piangeva per terra
L’uomo moriva
Si ricordava dei suoi piccoli
Che aspettavano a casa i suoi baci
Quell’uomo a casa non tornò

Tic tac
Il mondo continua
Ma non per lui
Che si toglie la vita
Nella sua stanza
Era uno normale,
Come tanti altri normali
Che hanno perso il lavoro,
Che si trovò
Davanti all’abisso
Delle spese necessarie
Alla sua sopravvivenza
Dove il sistema non funziona
Uguale per tutti

Tic tac
La ragazza non c’è più
Ha cercato di fare la vita
Inseguendo i sogni
Creati dalla televisione
Interventi estetici
Amanti famosi
Telegiornali
Scatti sospettosi
Trovata in albergo
Priva di vita
Uccisa? Ancora non si sa
Aspettiamo il telegiornale
Era una bambina
Che sognava una volta
Ora vittima e pasto dei media

Tic tac
Povero bambino
Che rimase in macchina
Sotto il sole ardente
Non tornò il papà
Alcuni dicono
Effetto dello stress
Io, questo, lo chiamo omicidio

Tic tac
C’è un cane che urla
Va di qua e di là
E persone che ridono
E danno calci
Al povero animale
Loro si dicono uomini
Per me, invece, son vermi

Tic tac
Il mondo continua
Ciò che succede
Si ripeterà
Dipende però
Da cosa insegniamo
Ai nostri bambini.

Tic tac …

Wagney Hipolito 07/08/2013

giovedì 1 agosto 2013

L'aria dell'amore

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui:
O ar do amor


Se avessi paura di amarti
Per pensar che un giorno potresti andar via
O perché potresti ferirmi
Allora non sarebbe amare
Se avessi paura di amarti
Per non voler rinunciare
Alla mia libertà
Allora sarei soltanto un egoista
Che non ha ancora capito niente dell’amore.
Perché la paura esiste soltanto
Quando si aspetta qualcosa in cambio
E si teme che ciò non accada.
Un giorno ho visto un albero in montagna
Son rimasto lì ad osservarlo
Tutto lo colpiva in eccesso
Il vento, la pioggia, il sole
Non c’e mai nessuno a curarlo
Ma questo non gli impedisce di produrre
Ma è la sua natura! Qualcuno lo può dire
Sì, è vero
Ma anche l’amore fa parte della natura dell’uomo!
E perché non siamo in grado di fare come quest’albero?
Amare anche nella sofferenza, nel dolore,
Amare anche se rifiutati, anche se lontani
E non possiamo stare vicini,
Anche se colpiti
E, principalmente,
Amare
Anche se non capiremo mai chi amiamo
O se mai saremo compresi.
Ho scoperto, dunque, che ti amo
E che non voglio niente in cambio
Perché sono già felice
Ho scoperto che amando te
Sto meglio di prima
Senza di te
Tornerò alla vita di una volta
Ma ti amerò ancora
Perché dopo che l’amore comincia a sgorgare
Non lo possiamo più fermare.
Se la persona amata non sta vicina
L’amore non potrà più essere versato
Anche se continua a sgorgare.

Comunque l’amore non può diventare un fardello
A nessuna delle due parti
L’amore unisce
Senza catena
Fonde uno all’altro
Senza togliere o coprire
La personalità
Le differenze vengono sommate
Per completare l’uno con l’altro,
Come l’albero e il mondo,
Non per dividerli.

Io ti amo e respiro,

Io so che respiro e ti amo!
Wagney Hipolito 01/08/2013.


venerdì 28 giugno 2013

La scoperta

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui:
Descoberta

(tra il nuovo e il vecchio mondo)

Pensavo di aver già provato tutto
Riguardo all'amore
Pensavo che tutto il sentimento vissuto
Fosse il massimo raggiungibile
In verità, oggi, soltanto oggi
So
Che non sapevo tanto
Su questo sentimento
Era solo teoria
Congetture
Forse una dedizione
Da parte mia
Era, forse, soltanto una scelta
Un investimento
Che mi ha portato buoni frutti
Insieme, però, a tanti dolori
Dolori che mi invecchiano
E che mi portano la conoscenza
Oggi
Soltanto oggi posso capire
Ciò che mi succedeva
I dolori che sentivo
L’universo dove vivevo
È stato come una scuola,
Un corso.
Che dovevo frequentare.
Soltanto il futuro ci può portare delle risposte
Oggi gusto un amore diverso
Un amore che non mi richiede sforzi
Un amore senza esigenze
Un  amore che non mi fa male
Che non mi spezza il cuore
Un amore che mi completa,
Mi riempie di gioia,
Che non mi impaurisce
Ma che mi dona il coraggio
Per seguire avanti
E fare programmi per noi.
Oggi, soltanto oggi
Ho avuto il piacere di avere la felicità
Costantemente accanto a me.
Può darsi che tutto finisca
D’un tratto
Siamo umani
Ma una cicatrice
Rimarrà esposta agli occhi di tutti:
Un sorriso raggiante stampato
Nel mio viso
Come simbolo
Della nostra felicità!

Wagney Hipolito 25/06/2013

Nostro incontro

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui:
 Nosso encontro

Sento il vento che mi accarezza
Il viso
Vento d'autunno
Vento d'amore
Un vento che congiunge
Passato, presente e futuro,
Dentro un cuore che piangeva
La lontananza da te,
Dentro una mente che ha avuto sogni con te
Che non sono mai finiti
E che alimentavano in me
La speranza
Di poter sentirti vicina a me.
Un bacio sarebbe voler troppo.
Un abbraccio magari impossibile.
La visione del tuo cuore che 
Si allontanava sempre di più
E faceva di me
Un vuoto costante.
Incerto...
Triste...
Incompleto...
Questo era il mio passato,
Dove non voglio più vivere.
Oggi vedo un futuro
Dove l'amore sgorga dal mio petto
Costantemente
In un mondo dove tu sei
Il mio Sole
A illuminarmi
Ricaricandomi le forze
Che ho perso per strada
Non immagino più un tuo abbraccio
Non immagino più i tuoi baci
Perché ho la certezza, la posso sentire,
Che li avrò sempre con me
E che mai finiranno
Il tuo cuore?
Ah, ce l'ho già con me!
Siamo nel tempo presente
Che durerà eternamente.

Wagney Hipolito 12/06/2013

giovedì 30 maggio 2013

Tuo pentimento e la realtà

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui:
 O teu arrependimento e a realidade

Il tuo tempo se n’è andato
E con esso la chance
Di essere stato tutto diverso
Non si può più tornare indietro
Non c’entra più il volere
Quel tempo se n’è andato
Tempo quando potresti aver sorriso, e non l’hai fatto
Quando potresti in verità aver vissuto,
E non soltanto passare il tempo accanto a me
Non hai presa la decisione.
Siamo tutti colpevoli
O siamo tutti innocenti?
La risposta ormai non ha valore.
Perché tuo tempo se n’è andato
Non esiste più
È pungente guardare indietro
Lo so bene
Ma quel tempo non tornerà
Da noi
Quel tempo se n’è andato
Sì, se n’è andato
Ma molto ci ha potuto insegnare
Per il tempo d’oggi, per il domani,
Dove passare, cosa scegliere,
Cosa fare, cosa valorizzare.
È stato tutto una preparazione per il futuro.
Si può scegliere di percorrere i sentieri
O di rimanere come prima, immutabile.
Qualcosa però resta adesso invariabile
Le nostre vite non cammineranno più insieme
Quel tempo se n’è andato
Dichiarazioni, oggi,
O dimostrazioni di sentimenti vari
Sono come la risposta che non ha più valore,
Le lacrime non riporteranno il latte versato.

Non tutto è stato bello da tenersi in mente.
Non tutto è stato dolore per vivere in tristezza.
È stata una storia
Che non si può cancellare
Dove l’amore e il rispetto si svanirono
E che è stata abbattuta

Con un punto fermo.
Wagney Hipolito 29/05/2013


giovedì 16 maggio 2013

Germogli d'amore

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui:
 Brotos de Amor


Sono
Tutto sentimento,
Tutto amore.
Amore che viene di dentro
Dal cuore
E circola per le vene
Del mio corpo;
Che riesce a passare attraverso
La pelle
E andare oltre
E trasformarsi in luce
E toccare tutti
Che sono intorno a me.
Non posso negare
La felicità a me stesso.
Non posso negare
La felicità in me,
Nemmeno quest'amore
Che mi sgorga dal petto,
Che germoglia nel mio corpo.
Non mi vergogno
di osservare un fiore
O un paesaggio
Per strada,
Sentire il suono degli uccellini
Che cantano felici
O tristi, non lo so.
Non mi lascio vagare per strade
A raccogliere le briciole di disillusioni.
Sono un collezionista di emozioni,
Che trovo tante volte nelle cose
Piccole e semplici.
Mi hanno detto che questo é fesseria,
Roba da bambini.
Penso che sia impossibile
Non conoscere l'amore!
Magari questi preferiscono essere terreni infertili!
Andate, poi, voi che pensate così,
Resterò qui,
Nel mondo che mi rende felice!
Wagney Hipolito 16/05/2013

sabato 4 maggio 2013

Il cuore, questo sconosciuto

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui:
 O coração, esse órgão desconhecido

A volte è così difficile e doloroso avere ciò che desideriamo e l’intendimento del perché questo succede sfugge alla nostra percezione. Ci troviamo davanti alla nostra incapacità mortale e così umana. È triste ritrovarsi contro un muro così alto e sapere che dall'altro lato troviamo quello che vogliamo e che, per raggiungerlo, dobbiamo salire questo muro. L'ignoto, però, ci mette in panico! È sempre stato così! Sappiamo cosa fare, ma non sappiamo come, o nella maggior parte delle volte, il fatto di una nuova sfida, ci rende deboli. È necessario essere paziente, sapendo che ogni passo deve essere fatto separatamente, uno alla volta. Tuttavia, è difficile spiegare questo al cuore. Le cose cattive ci colpiscono profondamente e ci affezioniamo molto facilmente alle cose buone ,la volontà di ripeterle ed averle sempre con noi aumenta ad ogni frazione di secondo, anche se non ci rendiamo conto. Il cuore non è razionale, non segue i metodi, le imposizioni o modelli prestabiliti. Non pensa alle conseguenze di ciò che si vuole, ma sa soffrire, e molto, quando non riesce ad adempiere ai loro desideri. Sembra gonfiarsi e avere al suo centro un grande spazio vuoto, trasmettendo molto dolore al suo portatore. Sembra avere solo tre sentimenti: desiderio, dimostrare gioia quando realizza questo desiderio e tristezza quando non è in grado di realizzarlo, oppure quel tipo di dolore quando lui sente che non può avere quello che vuole, e questo è quando dimostra paura. Il nostro corpo e il cervello sono i regolatori dei desideri, attraverso di essi ci accorgiamo dei sentimenti e prendiamo decisioni o no nei loro confronti. Tutti, però, devono lavorare in perfetta armonia, sempre nella giusta dose di ragione e di cuore, anche chiamata emozione. Tuttavia, non possiamo impedire che abbia i suoi desideri. Anche un cuore spezzato o, se possiamo dire, essiccato, ha i suoi desideri. Perché il cuore è vita! E il suo alimento è l’amore, sia per il bene o per le cose cattive! Questa è una diversità in noi esseri umani, tanti amano le cose buone e molti amano le cose cattive. L'opposto, questo male necessario, ha la funzione di guidarci sulla strada giusta o sbagliata. Il cuore ha bisogno di amare, perché un cuore che non ama, non vive! Dobbiamo saper gestire i suoi desideri, è vero, ma non dobbiamo mai soffocarlo, impedendo a noi stessi di provare sensazioni meravigliose. Il cuore sa soltanto amare, non lo incolpiamo per eventuali errori che abbiamo fatto. Proviamo ad amare di più e a diffondere l'amore! Wagney Hipolito, 23/04/2013

venerdì 29 marzo 2013

Il tuo amore per me

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui:
O teu amor por mim


Versi di un cuore che mi amò


Vorrei che tu sapessi
Di tutte le sensazioni che vissi
Di tutto l’amore che sentii
Di tutto il dolore che in silenzio soffrii
E del tanto che, altrettanto, fui felice!

Vorrei che tu sapessi
Che ero immune al calore del sole
E pure alle gocce della pioggia
Perché tutto nel mondo si fermava
Quando ero vicina a te.

Ma lontana di te ero il dolore
Una mancanza che lacerava la mia esistenza
Oltre ad una immensa tristezza
Che mi faceva piangere la tua assenza.
E come piangevo!

Ah, mio primo amore!
Vedere te rinnovava in me la speranza
E contavo i minuti che mi portavano a te
Da lontano ti contemplavo
Con paura di essere scoperta
Oh, quanta timidezza!

Due decenni di segreto
Soltanto adesso svelati
Non ho mai avuto un bacio tuo
Ti amai da sola, in silenzio!

Vorrei che lo sapessi
Che non mi sono mai pentita
Soffrii e piansi tanto
Ma fui felice in quel tempo!

Vorrei che lo sapessi
Che ho ancora nel mio cuore
I ricordi di quest’amore così puro,
Dal tempo della mia innocenza
Che il tempo non ha mai potuto cancellare
E che la timidezza mi costrinse a non dirtelo,
Ma che mi insegnò ad aver speranza
E a saper amare veramente.
Oggi, credo che sia giusto che tu sappia
Quanto sei importante per me
E l’amore che per te provai!
Wagney Hipolito 05/02/2013
 

domenica 24 marzo 2013

Quando ci incontreremo

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui:
Quando nos encontrarmos

Arriverà dunque il giorno

In cui tutte le parole dette
Saranno trasformate in realtà
In quel giorno raggiungerò il punto più alto
Della mia felicità
Onde avrò visioni che non ho mai potuto vedere
E sensazioni ancora non vissute
Allora con te dividerò tutto ciò, o amore mio
E mi lascerò trasportare da queste emozioni!
Sei come il sole che mi da la forza
E quanto più vicino a te potrò arrivare
Proporzionalmente aumenterà la mia felicità!
In quel giorno, errori e dubbi non saranno presenti
Perché verranno abbattuti dalla forza dell’unione, dell’amore
E della maturità.
Ad ogni passo che faremo
Sarà una strada nuova,
Una nuova scoperta
Per questi cuori, che si plasmeranno,
Come unica essenza.
Ah, mio amato amore,
Ti accoglierò nelle mie braccia
Da dove non vorrai uscire
Perché ti sentirai in un porto sicuro
Nelle mie braccia sentirai l’amore
che non hai ancora conosciuto
Il calore che non hai ancora sentito
E la felicità che pensavi non potesse esistere.
Wagney Hipolito 24/03/2013


giovedì 14 marzo 2013

Quindici anni

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui:
Quinze anos 

Chiudo i miei occhi e vedo il tuo volto
Dolce ragazza, 
Qualche parola e un addio
Distante quindici anni,
Mio ultimo ricordo di te.

Io, che un giorno ho baciato le tue labbra,
Che un giorno ho toccato il tuo viso
Che un giorno ti ho protettta
Dalle maldicenze degli altri
Quindici anni e non ti ho vista più.

Strade diverse 
Vite distanti
Attitudini, decisioni, conseguenze
Qindici anni senza te.

Se mi oddiasti, non ho potuto sapere
Se mi amavi, non mi sono accorto
Però mi è chiara l'immagine del tuo viso
Dall'ultimo giorno che ti ho vista.

So che in primavera arriveranno le rose
Che in autunno cadono le foglie
Vorrei, però, sapere
Se un giorno nuovamente ti vedrò!
Wagney Hipolito 21/03/2013