venerdì 29 marzo 2013

Il tuo amore per me

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui:
O teu amor por mim


Versi di un cuore che mi amò


Vorrei che tu sapessi
Di tutte le sensazioni che vissi
Di tutto l’amore che sentii
Di tutto il dolore che in silenzio soffrii
E del tanto che, altrettanto, fui felice!

Vorrei che tu sapessi
Che ero immune al calore del sole
E pure alle gocce della pioggia
Perché tutto nel mondo si fermava
Quando ero vicina a te.

Ma lontana di te ero il dolore
Una mancanza che lacerava la mia esistenza
Oltre ad una immensa tristezza
Che mi faceva piangere la tua assenza.
E come piangevo!

Ah, mio primo amore!
Vedere te rinnovava in me la speranza
E contavo i minuti che mi portavano a te
Da lontano ti contemplavo
Con paura di essere scoperta
Oh, quanta timidezza!

Due decenni di segreto
Soltanto adesso svelati
Non ho mai avuto un bacio tuo
Ti amai da sola, in silenzio!

Vorrei che lo sapessi
Che non mi sono mai pentita
Soffrii e piansi tanto
Ma fui felice in quel tempo!

Vorrei che lo sapessi
Che ho ancora nel mio cuore
I ricordi di quest’amore così puro,
Dal tempo della mia innocenza
Che il tempo non ha mai potuto cancellare
E che la timidezza mi costrinse a non dirtelo,
Ma che mi insegnò ad aver speranza
E a saper amare veramente.
Oggi, credo che sia giusto che tu sappia
Quanto sei importante per me
E l’amore che per te provai!
Wagney Hipolito 05/02/2013
 

domenica 24 marzo 2013

Quando ci incontreremo

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui:
Quando nos encontrarmos

Arriverà dunque il giorno

In cui tutte le parole dette
Saranno trasformate in realtà
In quel giorno raggiungerò il punto più alto
Della mia felicità
Onde avrò visioni che non ho mai potuto vedere
E sensazioni ancora non vissute
Allora con te dividerò tutto ciò, o amore mio
E mi lascerò trasportare da queste emozioni!
Sei come il sole che mi da la forza
E quanto più vicino a te potrò arrivare
Proporzionalmente aumenterà la mia felicità!
In quel giorno, errori e dubbi non saranno presenti
Perché verranno abbattuti dalla forza dell’unione, dell’amore
E della maturità.
Ad ogni passo che faremo
Sarà una strada nuova,
Una nuova scoperta
Per questi cuori, che si plasmeranno,
Come unica essenza.
Ah, mio amato amore,
Ti accoglierò nelle mie braccia
Da dove non vorrai uscire
Perché ti sentirai in un porto sicuro
Nelle mie braccia sentirai l’amore
che non hai ancora conosciuto
Il calore che non hai ancora sentito
E la felicità che pensavi non potesse esistere.
Wagney Hipolito 24/03/2013


giovedì 14 marzo 2013

Quindici anni

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui:
Quinze anos 

Chiudo i miei occhi e vedo il tuo volto
Dolce ragazza, 
Qualche parola e un addio
Distante quindici anni,
Mio ultimo ricordo di te.

Io, che un giorno ho baciato le tue labbra,
Che un giorno ho toccato il tuo viso
Che un giorno ti ho protettta
Dalle maldicenze degli altri
Quindici anni e non ti ho vista più.

Strade diverse 
Vite distanti
Attitudini, decisioni, conseguenze
Qindici anni senza te.

Se mi oddiasti, non ho potuto sapere
Se mi amavi, non mi sono accorto
Però mi è chiara l'immagine del tuo viso
Dall'ultimo giorno che ti ho vista.

So che in primavera arriveranno le rose
Che in autunno cadono le foglie
Vorrei, però, sapere
Se un giorno nuovamente ti vedrò!
Wagney Hipolito 21/03/2013

lunedì 11 marzo 2013

Candido fiore

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui:
Quinze anos 

Candido fiore

Nella tua giovinezza io fui presente
Là, dove il tempo è nostalgia
Il tuo sorriso mi è rimasto in mente
Com'era bello vederlo in te!

Candido fiore che io conobbi così puro
Ancora giovane, molto delicato
Mi affascinava la tua bellezza
E i tuo profumo mi inebriava.

Nel mio giardino rimanesti poco
Fui costretto ad averti poi lontano
Da me in silenzio eri contemplato.

Oggi, siamo più che distanti
Nostre vite, corsi diversi
Ma, se chiudo gli occhi solo un instante
Mio candido fiore, tu sei qui presente!
Wagney Hipolito 22/02/13

venerdì 8 marzo 2013

Lacrime al figlio

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui:
Pais que choram


Per un minuto vorrei
Toccare un’altra volta i tuoi capelli
Farti una carezza, una coccola
Sentire il tuo profumo, per un minuto almeno
Soltanto un minuto.
O mio amato figlio
Ecco che la distanza fra di noi
È adesso eterna
Il mio amore per te, però, rimane
Dov’è il mio bambino?
Sento la tua voce e non ti vedo
Vedo te e non ci sei
Un minuto, chiedo
Per guardare ancora in fondo agli occhi tuoi
Per dirti che ti amo
Per dirti grazie
Per piangere e sorridere in eccesso
Concomitantemente
O figlio mio, perché?
Mi trovo a volte arrabbiato
Con il mondo, che non ha più te
Con i tuoi giocattoli, che ora son lì
Immobili
Con la finestra, che è senza il tuo viso
Con il marciapiede, che è senza i tuoi passi
È tutto nostalgia! È tutto senza te!
A volte vedo in bianco e nero.
Un minuto, figlio mio, un minuto
E sei andato via
Lasciandoci qui senza il tuo splendore
E i tuoi colori.
Portando con te un pezzo del mondo,
Del mio mondo,
E di ognuno di noi.
Ho sonno, si
Anche sete e fame
Eppure la volontà di gridare il tuo nome
Incessantemente.
Una lacrima m’interrompe…
Un minuto
L’orologio continua…
Quel minuto non torna
Bambino mio, mi manchi.
Wagney Hipolito 02/03/2013

giovedì 7 marzo 2013

I nostri puntini

Para a leitura em lingua portuguesa, clique aqui:
Nossas reticências


Sguardi che si incontrano
In piazza
E si conoscono dopo una camminata
L'inizio
Di ciò che poteva durare
Ma che è stato interrotto
Dalla lama dell'incomprensione
dall'inesperienza
Dalla giovinezza.
La coscienza del tutto
È venuta con la maturità
E può essere tardi ormai
O no, chi lo sa?
In ogni modo
Sono presenti in noi
I bei ricordi
Del poco tempo condiviso
Ma che scritti resteranno
Nelle righe del cuore.
Wagney Hipolito 12/02/2013